Home Pubblicazioni Ars sine scientia nihil

Ars sine scientia nihil

Rubrica a cura di Dr.ssa Alessandra Bracci

Nel Cosmo Afroditico, l’aisthesis racchiude il progetto di riunire in un identico processo esistenziale tanto l’osservazione razionale ed analitica dello scienziato, quanto la funzione intuitiva dell’artista, una concezione totale dell’uomo capace di aprirsi agli stati superiori dell’essere al di là di ogni caratterizzazione culturale, di scoprire i segreti e gli inganni di Natura, di distinguere cioè le immagini vere, archetipiche, da quelle false, costruite dai fantasmi dell’Io, potendo così dare espressione a quel dominio dell’immaginario strutturato sul linguaggio del simbolo, riflesso microcosmico della più vasta creatività dell’Universo.

Il Tao della fisica – Fritjof Capra

Il senso della Bellezza – Arte e Scienza al CERN un film di Valerio Jalongo

Nature is Speaking - un progetto di Conservation International